Opera

2013 - OPERA / Lavoro in corso: tra utopia e realtà

17, 23, 24 e 25 maggio 2013
il festival dedicato al mondo del lavoro e dell'arte
CGIL Ravenna

Un’antica convinzione ci insegna che il lavoro nobilita l’uomo. Attraverso il lavoro l’uomo e la donna si emancipano; in tempi e in luoghi che hanno segnato drammaticamente la nostra storia ci si è perfino spinti a dire che “il lavoro rende liberi”. Il lavoro è dunque fattore di gratificazione, elemento identitario e di realizzazione per gli individui. Ma nell’epoca in cui il lavoro non è garantito, dove le conquiste sociali frutto di lotte dure e sofferte sono continuamente messe in discussione, il lavoro necessita di cure e attenzioni. La terza edizione del festival Opera parlerà di questo, dei drammatici dati sull’occupazione giovanile, ma anche delle opportunità e delle nuove vie che possono segnare la buona occupazione. Le nuove generazioni si trovano in condizioni svantaggiate rispetto ai padri e i nonni. C’è un corto circuito cui bisogna rimediare. Nell’Italia di oggi c’è un’emergenza. Opera ne vuole discutere, si vuole interrogare e presentare i percorsi virtuosi che possono segnare una nuova strada.
Documenti