Teatro Goldoni di Bagnacavallo: giovedì 27 ottobre doppio appuntamento dedicato a disabilità e inclusione. Alle 21 va in scena lo spettacolo “Io – La Rinascita” della compagnia teatrale Il Giullare

Alle 17 il ridotto del teatro ospita il convegno “Disabilità , lavoro integrazione sociale: un problema o una opportunità”

Giovedì 27 ottobre al Teatro Goldoni di Bagnacavallo si terrà un doppio appuntamento per parlare di disabilità e inclusione. Alle 17, nel ridotto del teatro, si svolgerà il convegno “Disabilità, lavoro integrazione sociale: un problema o una opportunità”. Partendo dall’esperienza di Trani, che sarà illustrata da Marco Pentassuglia del Centro Jobel si aprirà un confronto con Luca Piovaccari, in rappresentanza dei Comuni della Bassa Romagna, Raffaele Vicidomini della segreteria confederale della Cgil e Patrizia Belloi, pedagogista e formatrice. Al termine sarà offerto un aperitivo dai ragazzi di Spazio 104 Insieme.
Alle 21, sempre al teatro Goldoni, andrà in scena la compagnia Il Giullare con lo spettacolo “Io-La Rinascita”, per un’idea e la regia di Marco Colonna. Lo spettacolo è un intreccio di storie ed emozioni in bilico tra follia e poesia, narrazione e realtà. La malattia mentale è ancor oggi spesso un tabù. Alcune patologie suscitano sospetto, diffidenza e paura. Uno spettacolo intenso e coinvolgente da cui si esce sicuramente arricchiti.
La compagnia teatrale Il Giullare è interamente composta da i ragazzi del centro Jobel e con questo spettacolo ha vinto la rassegna internazionale “Fuori Misura” e altri importanti premi. L’entrata è a offerta libera e il devoluto andrà alla associazione Spazio 104 Insieme Odv. Per prenotazioni: https:// www.eventbrite.it/e/biglietti-io_rinascita-427752327727
L’iniziativa è voluta fortemente dall’associazione Spazio104 di Ravenna che, con un gruppo dei suoi ragazzi, nell’estate scorsa ha stretto un legame con la cooperativa Centro Jobel di Trani. Entrambe le realtà si occupano di disabilità, anche se l’esperienza di Trani vanta già 20 anni di vita con molteplici attività laboratoriali, lavorative, sociali e inclusive tra cui la compagnia teatrale Il Giullare . Da questo fortunato incontro è nata l’idea di portare la loro esperienza nel territorio romagnolo. L’idea ha trovato subito il patrocinio del Comune di Bagnacavallo e l’adesione da parte dell’Anpi di Bagnacavallo, dello Spi Cgil, di Auser, Arci, associazione Demetra Avis Aido e Villanordic.
Condividi: