Slc Cgil, Fistel Cisl e Uil Comunicazione hanno proclamato due giornate di sciopero, il 9 e il 10 settembre, nello stabilimento di Cervia dell’Essentra Packaging Srl

Slc Cgil, Fistel Cisl e Uil Comunicazione hanno proclamato due giornate di sciopero nello stabilimento della Essentra Packaging di Cervia. Lo sciopero si svolge il 9 e 10 settembre su tutti i turni di lavoro ed è stato indetto in seguito allo stato di agitazione dichiarato lo scorso 4 agosto. La decisione è giunta al termine dell’incontro avvenuto ieri, mercoledì 8 settembre, tra i sindacati e i vertici aziendali. Slc Cgil, Fistel Cisl e Uil Comunicazione prendono atto che i diversi incontri sostenuti non hanno portato a nessun avanzamento nella trattativa in merito alla vertenza.
La Rsu e i sindacati hanno ribadito la richiesta di revoca della procedura di licenziamento collettivo in atto e l’invito all’utilizzo degli ammortizzatori sociali conservativi ordinari e/o straordinari. L’azienda ha confermato la posizione di chiusura nei confronti delle richieste sindacali emerse e approvate dall’assemblea con i dipendenti. L’azienda ha ribadito che la grave crisi strutturale e i motivi specificati nella lettera di apertura della procedura di licenziamento collettivo rendono necessaria e imprescindibile la decisione di procedere unilateralmente con il licenziamento del personale dichiarato in esubero, ritenendo qualsiasi ammortizzatore sociale conservativo non idoneo a risolvere un problema strutturale.
L’assemblea dei lavoratori, svoltasi nella giornata di ieri, ha discusso della mancanza di un riscontro alle istanze ribadite in tutti i tavoli di confronto. Pertanto, dando seguito a quanto deliberato dall’assemblea dello scorso 4 agosto, i lavoratori non intravedendo altre azioni alternative per sbloccare la situazione di stallo creatasi e intendono proseguire nel percorso di lotta. Qualora l'azienda si trovasse nelle condizioni di rivedere le posizioni in merito alla procedura di licenziamento collettivo in atto, le organizzazioni sindacali interromperanno l’azione di lotta intrapresa. L'incontro del 9 settembre con l'agenzia regionale dell'impiego, dopo 2 ore e mezzo di discussione e confronto le posizioni delle parti sono rimaste le stesse in quanto l'azienda non ha dichiarato disponibilità nel valutare tempistiche e soluzioni diverse alle procedure di licenziamento.

Slc Cgil, Fistel Cisl e Uil Comunicazione
Condividi: