La Cgil contro la decisione del sindaco di Brisighella di omaggiare i caduti della Repubblica Sociale Italiana

La Cgil di Ravenna stigmatizza, nell’ambito delle cerimonie per i caduti di tutte le guerre, la decisione del sindaco di Brisighella, Massimiliano Pederzoli, di rendere omaggio, nella Cappella degli Alpini della famiglia Broggi, anche ai caduti che hanno fatto parte della Repubblica Sociale Italiana. Quanto avvenuto nel territorio di Brisighella, il 2 novembre scorso, non è accettabile ed è uno sfregio a tutti coloro che hanno combattuto e sono caduti per liberare l’Italia dal nazifascismo. La storia non può essere dimenticata né cancellata. C’è chi era dalla parte giusta, e per merito suo è tornata la libertà e la democrazia, e chi invece era dalla parte sbagliata. La Cgil sarà sempre fedele alla Costituzione che ripudia il fascismo e sancisce che l’Italia è una Repubblica antifascista.
Condividi: