Ada Assirelli confermata all’unanimità segretaria del Nidil Cgil

Ada Assirelli è stata rieletta all’unanimità segretaria del Nidil Cgil Ravenna. Al quinto congresso territoriale del sindacato dei lavoratori atipici, che si è svolto a Ravenna, hanno partecipato i delegati di categoria che rappresentano in gran parte lavoratori somministrati, lavoratori con partita Iva e disoccupati. Il congresso si è svolto alla presenza di Claudio Treves, segretario generale nazionale del Nidil, e di Manuela Trancossi, della segreteria confederale della Cgil di Ravenna.
Ada Assirelli, che guida il Nidil Ravenna dal 2015, ha affrontato nella sua relazione diversi temi portanti. Ha parlato di immigrazione, del ruolo dell’Italia e dell’Europa e delle politiche necessarie per affrontare le crescenti disuguaglianze.
Sul fronte del lavoro, il dibattito congressuale ha sottolineato l’urgenza del potenziamento dei Centri per l'impiego perché attuino concretamente le politiche attive privilegiando quindi la funzione pubblica. Ma per fare questo sono necessari investimenti pubblici che continuano ad essere assenti anno dopo anno, legge di bilancio dopo legge di bilancio.
Altro tema portante è la contrattazione inclusiva che deve avere come obiettivo primario la stabilizzazione dei rapporti di lavoro, siano essi a tempo determinato, in somministrazione, in collaborazione o in qualsiasi altra forma definendo modalità e limiti di utilizzo. Va tutelato e applicato il principio della “parità salariale” fra generi; nei contratti di somministrazione va evitato per il futuro qualsiasi contratto che escluda esplicitamente i lavoratori in somministrazione dai benefici normativi e retributivi contrattati per i lavoratori dell'azienda utilizzatrice. Per evitare qualsiasi conflitto fra lavoratori di una stessa azienda, ma assunti con contratti diversi, è necessario l'impegno di tutti per facilitare le elezioni delle Rsu rappresentative delle varie tipologie di contratto e che queste stiano in stretto contatto e collaborazione fra loro.
Condividi: