Sabato 11 febbraio prende il via la campagna referendaria della Cgil

Appuntamento in piazza del Popolo a Ravenna con alle 12 il lancio di palloncini nel segno di "Libera il lavoro"

Sabato 11 febbraio prende il via in tutta Italia la campagna referendaria a sostegno dei due referendum promossi dalla Cgil per l’abrogazione dei voucher e per il ripristino della responsabilità solidale negli appalti. La Cgil provinciale dà appuntamento a sabato mattina in piazza del Popolo a Ravenna dove sarà allestito un gazebo e verrà effettuato un volantinaggio per spiegare l’importanza di votare Sì ai referendum. All’appuntamento parteciperanno delegati, attivisti e sostenitori della campagna referendaria e alle 12, a Ravenna come in molte altre piazze italiane, sarà effettuato un colorato lancio di migliaia di palloncini al messaggio “Libera il lavoro”. La giornata nazionale di mobilitazione servirà anche a sollecitare il Governo a definire al più presto la data del voto referendario e il Parlamento a discutere la legge di iniziativa popolare sulla Carta dei diritti universali per cui la Cgil ha raccolto oltre un 1 milione di firme e che è stata presentata con specifici incontri ai vari gruppi parlamentari.
“Sabato prossimo avvieremo in maniera ufficiale la campagna referendaria - commenta Costantino Ricci, segretario provinciale della Cgil di Ravenna - partiremo dalle piazze italiane per poi arrivare nei luoghi di lavoro e tra la gente. E’ importante che gli italiani capiscano la portata e l’importanza di questo referendum che interessa il mondo del lavoro. I nostri referendum vogliono portare il lavoro al centro del dibattito politico per costruire quel cambiamento necessario alla nostra società. La Cgil dice basta alla precarietà dettata dall’uso selvaggio dei voucher e vuole ripristinare la responsabilità solidale negli appalti a garanzia dei diritti e della dignità dei lavoratori. A Ravenna si è costituito il gruppo di sostegno ai referendum e nelle prossime settimane andremo a incontrare i rappresentanti dei partiti e delle associazioni locali e i parlamentari del nostro territorio per discutere ed entrare nel merito dei quesiti referendari proposti”.
La giornata del 11 febbraio sarà seguita da tre diversi incontri della Cgil, aperti al pubblico, che coinvolgeranno delegati e attivisti. Il primo si terrà a Ravenna, al hotel Cube, lunedì 13 febbraio alle 9; seguiranno gli appuntamenti a Faenza, martedì 14 febbraio alle 15 alla sala Dalle Fabbriche della Banca di Credito Cooperativo ravennate e imolese , e mercoledì 15 febbraio a Lugo, al centro sociale il Tondo, alle 9.

Ravenna, 9 febbraio 2017

Cgil della provincia di Ravenna
Condividi: