Alessio Vacchi è il nuovo segretario della Filctem Cgil, categoria che si occupa dei lavoratori del settore chimico ed energetico

Alessio Vacchi è stato eletto segretario generale provinciale della Filctem Cgil, categoria che segue i lavoratori dei settori della chimica e dell’energia. Vacchi succede a Massimo Marani, destinato a ricoprire un altro incarico all’interno del sindacato. A Marani va il sentito ringraziamento della Cgil e della Filctem per il prezioso e instancabile lavoro svolto in questi anni a guida della categoria.
Alessio Vacchi ha iniziato l'attività sindacale nel 2001 come delegato Rsu in Polynt. E’ stato delegato Rsu per oltre un decennio, fino a quando nel 2013 è entrato nella Filctem come funzionario nell’area della Bassa Romagna come responsabile per il settore gomma-plastica e la contrattazione. Ora è stato eletto segretario generale della categoria.
“Il primo impegno, che mi trovo ad affrontare nel nuovo ruolo – spiega Vacchi – è l’importante rinnovo delle Rsu nel distretto chimico di Ravenna. Le elezioni si stanno svolgendo in questi giorni. Il momento attuale, impone, inoltre una riflessione sull’appena rinnovato contratto nazionale della chimica; siamo di fronte a un risultato estremamente positivo visto che per la prima volta, oltre al recupero dell’inflazione, si tiene conto anche della ricchezza del settore. L’ambizione è che questo tipo di contratti diventi un rifermento anche per gli altri comparti”.

Notizie in primo piano

Sicis condannata dal Tribunale del lavoro di Ravenna

Sicis condannata dal Tribunale del lavoro di RavennaFilctem Cgil e Uiltec Uil: “Sicis ora deve riconoscere la Rsu eletta, ritirare le sanzioni inflitte alle lavoratrici e annullare i trasferimenti”

continua a leggere >

Risultati del voto per l'accordo Coop Ceramica Imola-Faenza

Risultati del voto per l'accordo Coop Ceramica Imola-Faenza

continua a leggere >

Presidi e scioperi nel settore della gomma-plastica. I sindacati soddisfatti dell’adesione

Presidi e scioperi nel settore della gomma-plastica. I sindacati soddisfatti dell’adesione

continua a leggere >