Nuovi accordi territoriali per i contratti di affitto a canone concordato

Riguardano i Comuni di Faenza, Lugo, Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Cervia, Conselice, Cotignola, Fusignano, Massa Lombarda, S. Agata sul Santerno, Riolo Terme, Russi, Solarolo

Sono stati firmati, dalle rappresentanze sindacali degli inquilini e dalle associazioni dei proprietari immobiliari, i nuovi accordi territoriali per i contratti di affitto a canone concordato per i Comuni di Faenza, Lugo, Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Cervia, Conselice, Cotignola, Fusignano, Massa Lombarda, S. Agata sul Santerno, Riolo Terme, Russi, Solarolo, in attuazione della legge 9 dicembre del 1998 n. 431.
Si tratta di importanti accordi, che sulla falsariga di quello già depositato nel Comune di Ravenna, vanno nella direzione di un notevole abbassamento dei canoni degli affitti, in misura del 25% sui valori dei canoni minimi e di un 4% di quelle massimi delle varie fasce, peraltro partendo dai riferimenti tabellari in vigore nel 2009.
Inoltre, sono state introdotte alcune novità, anche su alcuni punti sostanziali:
Viene data la possibilità di ridurre fino al 50% i valori minimi delle varie fasce in casi di condizioni disagiate del conduttore o particolari condizioni dell’immobile o ambientali;
Viene stabilita una possibile e progressiva maggiorazione del canone in base alla classe energetica dell’edificio.
Viene prevista la possibilità di attestazione nella stesura dei contratti di tipo concordato da parte di almeno una delle associazioni firmatarie dell’accordo.

Al fine di valutare l’efficacia delle modifiche apportate si stabilisce un incontro di verifica e aggiornamento dell’accordo da tenersi nel prossimo ottobre. L’accordo avrà validità dopo il suo deposito nella Segreteria generale dei vari Comuni e successivamente sarà trasmesso alla Regione Emilia Romagna.

Notizie in primo piano

Riduzione al 50% dell'IMU sugli immobili concessi in comodato a genitori o figli

Riduzione al 50% dell'IMU sugli immobili concessi in comodato a genitori o figliL'agevolazione, già prevista per il 2016, è riconosciuta anche per il 2017

continua a leggere >

Enzo Bosi eletto alla guida del Sunia

Enzo Bosi eletto alla guida del Sunia

continua a leggere >