Riduzione al 50% dell'IMU sugli immobili concessi in comodato a genitori o figli

L'agevolazione, già prevista per il 2016, è riconosciuta anche per il 2017

Dal 2016 la base imponibile IMU è ridotta del 50% per le unità immobiliari, escluse quelle "di lusso", concesse in comodato a genitori e/o figli che la utilizzano come abitazione principale.

Cosa fare:
- redigere il contratto di comodato e registrarlo all'Ufficio del Registro;
- il comodante deve possedere un solo immobile (ad uso abitativo) in Italia oltre alla propria abitazione principale non di lusso. Risiedere anagraficamente e dimorare abitualmente nello stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato. Presentare la dichiarazione IMU, entro il 30 giugno dell'anno successivo, per attestare il possesso dei requisiti.

La società Teorema, in collaborazione con il Sunia (Sindacato Unitario Nazionale Inquilini e Assegnatari) fornisce tutte le informazioni necessarie e un servizio di consulenza sugli adempimenti per la redazione del contratto di comodato.

Notizie in primo piano

Enzo Bosi eletto alla guida del Sunia

Enzo Bosi eletto alla guida del Sunia

continua a leggere >

Congresso Sunia: l’emergenza abitativa e gli sfratti al centro della tavola rotonda in programma giovedì 3 aprile a Ravenna

Congresso Sunia: l’emergenza abitativa e gli sfratti al centro della tavola rotonda in programma giovedì 3 aprile a Ravenna

continua a leggere >