Concorsi scuola: protocollo di sicurezza, informativa ai sindacati

La FLC CGIL chiede prove suppletive per i candidati eventualmente contagiati


Il 17 giugno 2021 si è tenuto l’incontro tra Ministero dell’Istruzione e le organizzazioni sindacali per condividere il testo del Protocollo relativo alle modalità di svolgimento in sicurezza dei concorsi per il personale scolastico in attuazione dell’art. 59, comma 20 del decreto-legge 73 del 25 maggio 2021. Il provvedimento recepisce quanto indicato dall’art. 59 del decreto-legge 73/2021 e prevede che, previa approvazione del Comitato tecnico-scientifico (CTS), si regolino le modalità di svolgimento in sicurezza dei concorsi per il personale scolastico fino al 31 dicembre 202
Le disposizioni indicano lo svolgimento della fase “in presenza” delle prove concorsuali e definiscono:
• i requisiti dell’area e delle aule concorsuali con la previsione di una fascia di protezione individuale che permetta il distanziamento interpersonale di almeno un metro e la disponibilità di un locale autonomo per accogliere ed eventualmente isolare i soggetti sintomatici;
• l’organizzazione dell’accesso, della seduta e dell’uscita dei candidati con le ormai consuete prescrizioni dirette a prevenire e a contenere il diffondersi del contagio dal virus COVID-19: igienizzarsi frequentemente le mani, indossare obbligatoriamente, a pena di esclusione dalla procedura concorsuale, le mascherine FFP2 (non consentite le mascherine chirurgiche e di comunità), non presentarsi se sottoposti a quarantena o isolamento fiduciario o se affetti da uno o più sintomi riconducibili al virus COVID-19, sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea. Sarà necessario presentare un referto relativo a test antigenico rapido o molecolare, effettuato in data non antecedente a 48 ore o un certificato vaccinale che attesti il completamento del percorso di vaccinazione. Sarà, pertanto, necessario produrre un’apposita autodichiarazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000. I candidati dovranno compilare l’apposito modulo, scaricabile dal sito web del Ministero nella sezione dedicata alla specifica procedura concorsuale;
• le misure di sicurezza per la commissione, per il comitato di vigilanza e per il personale presente nell’aula concorsuale;
• gli adempimenti dei responsabili dell’aree concorsuali che provvederanno ad attrezzare le postazioni e tutte le aree dei necessari dispositivi (termoscanner o termometro manuale, mascherine FFP2 per i candidati, per la commissione, per il personale di vigilanza e per tutte le figure presenti all’interno dell’area concorsuale, penne monouso per i candidati, dispenser di gel igienizzante). Sarà cura dei responsabili delle aree concorsuali, inoltre, individuare ed allestire un apposito locale dedicato all’accoglienza e all’isolamento dei soggetti che presentano sintomi riconducibili al virus COVID-19, garantire l’aerazione di tutti i locali, oltre alla pulizia e disinfezione giornaliera dell’area concorsuale ed, infine, provvedere al coinvolgimento delle autorità sanitarie locali, sia per il dettaglio delle misure da adottare negli specifici contesti, sia per il controllo dell’applicazione di tali misure;
• il piano operativo specifico della procedura concorsuale che dovrà essere pubblicato sul sito web dell’Ufficio scolastico regionale dedicato entro tre giorni precedenti lo svolgimento della prova.
La FLC CGIL ha ribadito la necessità di un adeguato preavviso per le convocazioni su temi così delicati e nel merito ha rilevato che il Protocollo, pur recependo sostanzialmente le indicazioni previste da CTS, presenta alcune criticità:
• l’obbligo di indossare le mascherine FFP2 per tutto il tempo di permanenza all’interno dell’area concorsuale (dal momento dell’accesso sino all’uscita) rappresenta, sicuramente, una garanzia di sicurezza per tutti che, in relazione alle norme vigenti, va osservata anche al di fuori del contesto concorsuale, ma non può essere sanzionata con l’esclusione dalla procedura;
• non potrà essere consentito al candidato l’ingresso all’interno dell’area concorsuale se non dietro presentazione di un modulo per l’autodichiarazione relativa a quarantena o isolamento fiduciario o manifestare sintomatologia riconducibile al virus COVID-19. I candidati dovranno essere in possesso dell’apposito modulo, scaricabile dal sito web del Ministero nella sezione dedicata alla specifica procedura concorsuale: si rileva la mancata previsione dei modelli cartacei a disposizione dei candidati;
• la mancata previsione di prove suppletive per i candidati che dovessero essere sottoposti a quarantena o isolamento fiduciario o manifestare sintomatologia riconducibile al virus COVID-19. Si tratta di una necessaria predisposizione a garanzia dei candidati e dell’intera procedura concorsuale, legittimata da recenti sentenze a cui l’amministrazione si è trovata soccombente.
Inoltre, la FLC CGIL ha ribadito che, in relazione alle attività predisposte nell’ambito del Piano Scuola Estate e, soprattutto, per l’avvio del nuovo anno scolastico, è necessario di assicurare al personale scolastico coinvolto e agli studenti, le più adeguate condizioni di sicurezza e, quindi, prevedere con sufficiente anticipo la definizione dei nuovi protocolli di sicurezza.
Si conferma la richiesta di effettuare un monitoraggio dettagliato dei contagi, con analisi specifiche per le diverse tipologie di contatto e di relazione nei vari contesti (scuola dell’infanzia e primaria, laboratori, attività con gli alunni diversamente abili, ...) per poter assicurare l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022 in condizioni adeguate alla presenza in sicurezza.

Notizie in primo piano

FUTURA 2021: “La scuola dell’inclusione” dibattito col ministro Bianchi e Maurizio Landini

FUTURA 2021: “La scuola dell’inclusione” dibattito col ministro Bianchi e Maurizio LandiniLa diretta sui canali di Collettiva.it e sulla pagina facebook FLC CGIL nazionale

continua a leggere >

GAE: procedure di scioglimento delle riserve e di inserimento dei titoli di specializzazione sul sostegno e di didattica differenziata

GAE: procedure di scioglimento delle riserve e di inserimento dei titoli di specializzazione sul sostegno e di didattica differenziataLe domande dal 16 giugno al 2 luglio

continua a leggere >