QUALI SONO I TITOLI DI STUDIO RICHIESTI per accedere ai futuri concorsi e al FIT per i docenti della scuola secondaria

Seconda scheda illustrativa sul nuovo sistema di formazione iniziale e reclutamento


In questa scheda approfondiamo le questioni relative ai titoli di studio richiesti per l’accesso al concorso per le varie classi di concorso e per i corrispondenti posti di sostegno. Il nuovo regolamento delle classi di concorso è stato introdotto con il DPR 19/16. Successivamente sono state apportate alcune modifiche e integrazioni con in DM 259/17. Il nuovo regolamento prevede sia i titoli di studio del vecchio ordinamento (diplomi di laurea, diplomi di scuola secondaria per gli ITP, diplomi accademici) che quelli del nuovo (lauree specialistiche e magistrali, diplomi accademici di II livello). Per verificare il proprio titolo di studio è disponibile la nostra applicazione aggiornata con le integrazioni del DM 259/17. Il DM 259/17 prevede anche una deroga per coloro che hanno acquisito il titolo prima dell’entrata in vigore del DPR 19/16 (23 febbraio 2016): è possibile, qualora più favorevole, fare riferimento ai titoli di accesso ad una delle pregresse classi di concorso (confluite nell'attuale) ai sensi del DM 39/98 e del DM 22/05. Per i titoli del vecchio ordinamento (DM 39/98) è disponibile l'applicazione del MIUR. Per i titoli del nuovo ordinamento (DM 22/05) è disponibile la nostra applicazione. Oltre ai normali requisiti di accesso, per partecipare ai futuri concorsi (salvo per gli ITP e per i concorsi riservati) è necessario aver acquisto anche i 24 Crediti (CFU/CFA) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Pubblicheremo a breve un approfondimento sull’argomento. Nei giorni scorsi abbiamo già pubblicato la prima scheda illustrativa sul sistema a regime (FIT) .

Notizie in primo piano

Scuola, mancano collaboratori e 25 docenti. Marcella D'Angelo (Flc): «I disservizi ci sono e quasi tutti riguardano il sostegno».

Scuola, mancano collaboratori e 25 docenti. Marcella D'Angelo (Flc): «I disservizi ci sono e quasi tutti riguardano il sostegno».La situazione della scuola sul territorio ravennate in un'intervista del segretario generale della Flc Cgil di Ravenna al quotidiano il Resto del Carlino

continua a leggere >

LE SUPPLENZE DI DOCENTI ed ATA a livello provinciale e di istituto

LE SUPPLENZE DI DOCENTI ed ATA a livello provinciale e di istitutoIndicazioni e regole per stipulare i contratti a tempo determinato nella scuola statale

continua a leggere >

UN INIZIO NORMALE DELL’ANNO SCOLASTICO? Ancora una volta la realtà è diversa

UN INIZIO NORMALE DELL’ANNO SCOLASTICO? Ancora una volta la realtà è diversaNomine e supplenze del persone docente, organici e supplenze ATA, sicurezza e agibilità delle scuole, mense e vaccini....la lunga lista dei problemi irrisolti

continua a leggere >